enesitru

Home » News
img_2280

Ecco un riepilogo degli orari di aperture straordinarie per la Galleria degli Uffizi in questo periodo natalizio.

Lunedì 26 dicembre: gli Uffizi effettueranno un’apertura straordinaria dalle ore 8.15 alle ore 18.50.

Domenica 1 gennaio 2017: gli Uffizi effettueranno un’apertura straordinaria dalle ore 13.15 alle ore 18.50 e, essendo la prima domenica del mese, l’ingresso sarà gratuito.

Lunedì 2 gennaio 2017: gli Uffizi effettueranno un’apertura straordinaria dalle ore 8:15 alle ore 18:50.

Si ricorda ai visitatori che la biglietteria chiude alle 18.05 e le operazioni di chiusura iniziano alle 18.30.

In queste date, resteranno chiusi i musei di Palazzo Pitti (Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna, Giardino di Boboli, Tesoro dei Granduchi, Museo della Moda e del Costume, Museo delle Porcellane e Giardino Bardini, non statale, ma che è inserito nel circuito museale del Giardino di Boboli).

img_2363

La Galleria degli Uffizi ha appena communicato che il museo sarà straordinariamente aperto lunedì 31 ottobre.

Gli orari saranno quelli normali: dalle 8.15 fino alle 18.50, con la biglietteria che chiuderà alle 18.05 e le operazioni di chiusura che iniziano alle 18.35.

img_2433

Dopo 15 mesi di chiusura, lo scorso martedì le sale di Botticelli e le altre due sale dedicate al Primo Rinascimento hanno riaperto al pubblico. Come parte del progetto Nuovi Uffizi ideato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paessaggio di Firenze che sta realizzando la completa ristrutturazione del museo, il tutto senza mai chiudere al pubblico, la ristrutturazione di queste ultime sale completa la ristrutturazione di tutto il secondo piano della Galleria degli Uffizi.

botticelli-hall10

Le nuove sale sono stati oggetto di un rinnovamento completo, con nuove impianti tecnologici che governano l’aria condizionata, la sicurezza e l’illuminazione in tutte le quattro stanze (sale 9-15). In particolare, le sale 10-14 note come le sale del Botticelli, sono state architettonicamente riconfigurate con un nuovo controsoffitto e divise in due sale separati da due “quinte” a tutta altezza staccate dalle pareti. Queste ali, non solo aumentano la superficie espositiva, ma ospitano anche delle canalizzazioni di ripresa dell’aria per l’impianto di condizionamento e le apparecchiature elettriche e speciali. Così le sale sono completamente privi di qualsiasi altra installazione sulle pareti, dando più spazio alle opere d’arte esposte.

img_2363

Il nuovo layout delle sale Botticelli offrirà ai visitatori la possibilità di godere i dipinti esposti anche in presenza di un pubblico molto muneroso, spesso raccolto in gruppi che si accalcano danati ai dipinti più noti. La disposizione dei dipinti nella sala Pollaiolo (sale 9) è stata praticamente lasciata invariata ma nelle due nuove sale Botticelli, La Primavera e La nascita di Venere sono state invece individuati due punti focali in ciascuna delle due partizioni. I due famossimi capolavori del Botticelli sono stati appositamente distaziati dalle altre opere esposte cosi da consentire ai visitaroi di stanziare con agio davanti ad essi.

img_2347

La copiscua lista di opere di Botticelli esposti fuoriesce dalle sale dedicate a lui: troverete anche altri due opere nella sala 9 del Pollaiolo ed altri due nella sala 15 dedicata a Hugo van der Goes. Alle opere del Botticelli si e’ aggiunta la poetica Annunciazione proveniente dall’ospedale di San Martino in via della Scala a Firenze, portando il totale di opere del Botticelli esposte a 18. L’affresco di circa 6 metri di larghezza eseguito da Botticelli nel 1481 è stato sistemato nella prima parte della sala 10-14, in dialogo con la versione dello stesso tema dipinta su tavola da Botticelli per la chiesa di Cestello quasi 10 anni dopo (foto sotto).

img_2344

Non solo le sale, anche i Corridoi…

img_2280

Allo stesso tempo, anche nei Corridoi del secondo piano sono stati realizzati importanti interventi di rinnovo degli impianti tenici: sostituzione di tutti gli apparecchi e di parte delle canalizzazione dell’impianto di condizionamento ed al completo rinnovo degli impianti elettrici e speciali. Il nuovo impianto di illuminazione, adesso affidata ad apparecchi LED di ultima generazione, sono ora integrati in un sistema di gestione programmata delle diversi sorgenti di luce, in modo da ottenereuna lice indiritta diffusa dalle volte dipinte, un illuminazione diretta e continua sulle pareti e luce d’accento sulle sculture, con faretti puntati sugli esemplari più significativi.

Tutto questo farà che l’esperienza per i visitatori nei corridoi sia migliore, che neanche se ne renderano conto della differenza – a meno che non ci siano stati di recente. nuove collocazioni.

Nuove collocazioni

img_2301

In particolare, La Battaglia di San Romano di Paolo Uccello è stata mossa dalla sala 7 alla sala 8 ed i Ritratti dei Duchi di Urbino di Piero della Francesca sono adesso collocati nella sala 9 vicino alle finestre, dove l’illuminazione è più morbida e consente una visione più chiara di entrambi i lati dei quadri. La Sacra Conversazione di Domenico Veneziano, conosciuta come la Pala di Santa Lucia de’ Magnoli, adesso si trova anche nella sala 8 (spostata dalla sala 7).

hall9-pollaiolo

Raddopio delle sale permanenti agli Uffizi

Con questa ultima fase del progetto di ristrutturazione, la Galleria degli Uffizi ha aumentato le sale dedicate alle collezioni permanenti, passati da 45 sale presenti in origine alle 101 sale attuali! Ciò è dovuto al recupero degli ambienti al primo piano utilizzati al suo tempo dell’Archivio di Stato di Firenze che hanno creato nuovi spazi per esporre opere finora nei depositi degli Uffizi.

Il cantiere dei Nuovi Uffizi prosegue e a breve la Galleria degli Uffizi potrà annoverare trai i propri spazi anche quelli appositamente attrezzati nella nuova zona destinata allo svolgimento delle mostre temporanee. Con la separazione del percorso museale permanente dall’area espositiva temporanea, i visitatori avranno finalmente una più ampia scelta se visitare entrambi o solo uno. Questo offrirà al museo anche nuove opportunità espositive.

old-museum-tickets

Sorpresa vintage, ieri mattina, per i tutti i visitatori in coda agli Uffizi. Nelle loro mani i visitatori si sono ritrovati biglietti risalenti agli anni ’90, con il prezzo stampato in Lire. Il motivo? Il computer che stampa i ticket si è bloccato a causa di un cavo rotto nel cantiere degli Uffizi.

Così, il colpo di genio: gli addetti della Galleria fiorentina hanno ripescato dalla cassaforte vecchi tagliandi ormai inutilizzati ma ancora validi come ricevuta statale. Per renderli attuali alle 12 mila Lire di ingresso è stata aggiunta una pecetta con il nuovo prezzo: 8 euro. Contenti anche i turisti che, oltre a visitare la Galleria hanno potuto anche conservare il biglietto vintage trasformandolo in un esclusivo souvenir da pubblicare sui social.

Credit foto: Molly McIlwrath

antica-liuteria-sangineto

Nel mese di agosto sono previste ben cinque serate di “Uffizi Live” con performances che spazieranno dalla musica medievale a quella classica, dal teatro di mimo a quello di magia, fino al particolare legame tra l’arte pittorica e gli strumenti musicali. Ecco gli appuntamenti nel dettaglio.

Martedì 2 agosto – Virtuoso ensemble d’archi tutto al femminile , The Quartetto Euphoria si esibirà in esilaranti performance di teatro comico-musicale itineranti nelle vicinanze delle sale che ospitano i capolavori e dedicati ai temi delle opere d’arte. Tra queste, la lotta di Ercole e Nesso, messa in scena con un fatale tango, e la Primavera di Vivaldi, che rifiorirà insieme a quella di Botticelli.

Martedì 9 agosto – Doppio appuntamento fra teatro in musica itinerante e performance mimica di “full masks”.  Lungo i corridoi della Galleria, la compagnia Mitmacher diretta dal compositore Davide Fensi presenta “La Passione”, rievocazione storica di una “cerca” itinerante, l’onta pubblica che i condannati a morte fra Medioevo e primo Rinascimento erano costretti a subire per le vie della città prima dell’esecuzione. Tra musiche d’atmosfera e testi suggestivi ricchi di riferimenti ad artisti, il “condannato” che sfila in Galleria veste i panni di un giovane e promettente pittore di bottega della Firenze di metà Quattrocento colpevole di omicidio.

Nella Sala della Niobe va invece in scena la Compagnia dei Dummies Project di Federico Bertozzi con una performance di mimo e teatro-danza centrata sull’episodio dantesco di Farinata degli Uberti ed eseguita con “full masks”, bellissime maschere artigianali a figura intera dallo stile e dal gusto ipercontemporanei.

Martedì 16 agosto – Un percorso tra arti e stili musicali un omaggio a Mozart in Italia nella rievocazione di un concerto per violino e clavicembalo che il grande genio della musica eseguì da bambino a Firenze alla Villa di Poggio Imperiale alla presenza del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo Asburgo-Lorena.

Martedì 23 agosto – Ancora un doppio appuntamento ad “Uffizi Live”.  La Macchina del tuono di Roberto Andrioli divertirà gli spettatori con uno strepitoso recital di commedia dell’arte attingendo al famoso repertorio cinque e seicentesco di lazzi, canzoni e teatro “all’improvviso” delle più celebri maschere, dal povero Zanni all’avaro Pantalone, dal Capitano vanaglorioso al Dottore pedante fino all’immancabile furbo/sciocco Arlecchino.

Tre diversi contesti storico-artistici della Galleria degli Uffizi ispireranno invece il progetto internazionale di ricerca di danza contemporanea “Inter Pares Project”, una poetica e accattivante performance tra movimento e immobilità centrata su figure e pose ispirate alle opere e allo spazio del circostante.

arte-opera-viva

Martedì 30 agosto – Chiude il mese di agosto un altro doppio appuntamento, all’insegna della leggerezza, del gioco, dello “scherzo poetico e virtuoso” adatto a un pubblico di adulti e bambini. Torna a esibirsi negli Uffizi il Mago Bustric nei panni di un “guardiano notturno” del museo che ammalierà i visitatori in una raffinata performance di magia e illusionismo concepita attorno alle opere d’arte esposte in Galleria.

Contemporaneamente si esibirà anche il trio di giovani musicisti/giocolieri Bacenetti-Gherardi-Piccioli nel loro entusiasmante progetto “Ball Percussion”, una ricerca artistica che unisce body percussion, movimenti coreografici
e manipolazione di oggetti di giocoleria.

Buona visita al museo i martedì questo mese di agosto!

botticelli-hall-41

Completati i lavori di adeguamento impiantistico, per una nuova articolazione degli
spazi e un’inedita esposizione delle opere, martedì 18 ottobre 2016 riaprirà al pubblico la sala 10-14 del Primo Corridoio della Galleria degli Uffizi, con le opere di Sandro Botticelli.

Nelle prossime settimane inizieranno i lavori di allestimento delle sale restaurate, resi possibili anche grazie a una cospicua donazione della Fondazione non profit Friends of Florence. Col proprio intervento, la fondazione ha permesso non solo il disallestimento delle stesse sale poco più di un anno fa, ma anche il restauro e l’adeguamento agli standard museali della Sala 41 dove le opere di Botticelli hanno trascorso gli ultimi tempi e sono state ammirate da circa due milioni di visitatori.

botticelli-spring-41

La Galleria degli Uffizi ha appena annuniciato che sarà aperta straordinariamente lunedì 15 agosto, giorno di Ferragosto. Il museo sarà aperto con il consueto orario, dalle 8.15 alle 18.50. Ultimo ingresso prenotabile al 055-294883 è fissato alle ore 16.45.

L’apertura straordinaria sarà possibile dopo che la direzione delle Gallerie degli Uffizi ha raggiunto un accordo con le rappresentanze sindacali.

Corridoio Vasariano agli Uffizi

Con effetto immediato, la Direzione delle Gallerie degli Uffizi communica di aver sospeso le visite per gruppi nel Corridoio Vasariano. La decisione è stata disposta dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco a seguito di un esposto sulle condizioni di sicurezza attuali dell’ambiente, presentato nei mesi scorsi alla Prefettura, e al conseguente sopralluogo degli stessi Vigili del Fuoco. Dettagli sul sopralluogo non sono stati divulgati dal museo.

antica-liuteria-sangineto

Proseguono fino al 27 settembre i prolungamenti d’orario della Galleria degli Uffizi, ogni
martedì dalle 19 alle 22. Compreso nel prezzo del biglietto, c’è anche la possibilità di assistere alle performances della rassegna “Uffizi Live”, calendario di appuntamenti delle più diverse arti dello spettacolo.

Ogni martedì tra le 19 e le 21 circa, all’interno delle sale del museo i visitatori avranno
l’opportunità di godere non solo delle opere d’arte della collezione, ma anche di un ampio ventaglio di proposte artistiche che spazieranno dai repertori e dai linguaggi espressivi più classici delle diverse arti performative fino a quelli più contemporanei. Tutte le  performances si concludono entro le 21 in tempo per dare il via alle procedure di chiusura del museo.

GLI APPUNTAMENTI DI LUGLIO

Martedì 5 luglio:

Un suggestivo concerto di musica e canto medievali con l’Ensemble San Felice, composto da cinque strumentisti e due cantanti, che propone una raffinata selezione, tra sacro e profano, di laudi e contrafacta scritti dal compositore e musicista del Trecento, Francesco Landini.

Martedì 12 luglio:

Un doppio appuntamento che alterna un concerto di musica classica a una performance teatrale ispirata al “metodo mimico”. Nella Sala della Niobe la giovanissima Stefania Scapin presenta un programma per arpa sola curato dal Maestro Michele Sarti: Tra Bach e Scarlatti, una raffinata selezione di grande impatto emotivo. Contemporaneamente, lungo le sale della Galleria, gli attori della Compagnia Down Theatre faranno “parlare” e “muovere” le opere d’arte attraverso elaborazioni mimiche ispirate al metodo di recitazione codificato dal grande Maestro del teatro, Orazio Costa.

arte-opera-viva

Martedì 19 luglio:

L’Antica Liuteria Sangineto presenta “Il suono dipinto – strumenti musicali nell’arte pittorica”, un progetto tra musica e storia dell’arte dove gli artisti-artigiani della famiglia Sangineto ripropongono, alla visione e all’ascolto dei visitatori, ricostruzioni fedeli di strumenti musicali antichi tratti dai dipinti della Galleria e realizzati artigianalmente da loro stessi.

Martedì 26 luglio:

Uno spettacolo di illusionismo e magia pensato appositamente per le opere d’arte della Galleria degli Uffizi. Il mago Bustric (al secolo Sergio Bini), nei panni di un simpatico “guardiano notturno” del museo, accompagnerà i visitatori in un colorato e poetico viaggio itinerante lungo le sale del museo, davanti alle opere.

IMG_8983

Al Piano Nobile del complesso vasariano, c’e’ la mostra “Fece di scoltura di legname e colorì” fino al 28 agosto. Fermarvi a visitatela, è davvero magnifica!

Le Gallerie degli Uffizi organizzano un programma di visite guidate gratuite alla mostra ogni giovedi pomeriggio alle 14.00 e alle 16.30. Le visite, per i possessori di regolare biglietto d’ingresso alla Galleria, sono gratuite.

L’appuntamento è per un gruppo formato al massimo da 15 persone, che si ritroveranno direttamente all’ingresso della mostra (sala 83 del Piano Nobile) circa 10 minuti prima dell’inizio della visita. Le prenotazioni, a cura dell’Ufficio Coordinatori del Servizio della Galleria degli Uffizi, si possono effettuare chiamando il numero 055.238.8693 dal martedì al sabato tra le 14.30 e le 16.30.