enesitru

Madonna col Bambino e Due Angeli di Filippo Lippi

Madonna con Bambino e Due Angeli di Filippo Lippi

Quest’opera di Filippo Lippi, dipinta intorno al 1465 circa, è tra le più conosciute ed ammirate della sua produzione artistica.

Filippo Lippi, monaco carmelitano non proprio ligio agli obblighi della vita religiosa, si innamorò perdutamente della monaca Lucrezia Buti. Anche lei si innamorò dell’uomo e, dopo anni di passione, entrambi rinunciarono ai loro voti. Dalla loro unione nacque una figlia femmina ed un maschio, Filippino, destinato a diventare un celebre pittore come suo padre.

La popolarità di quest’opera forse deriva proprio dal fatto che la Madonna possa essere il ritratto di Lucrezia Buti.

La Madonna è raffigurata di profilo, in preghiera, di fronte al Bambino sorretto da due angeli. Alle loro spalle un vasto paesaggio ispirato alla pittura fiamminga. Maria presenta un’acconciatura estremamente raffinata, impreziosita da perle e veli.

La dolcezza e l’eleganza con cui la scena viene rappresentata, come anche la leggiadria dei veli e dell’acconciatura sarà un modello per i pittori successivi, soprattutto per Botticelli.
Il pittore della “Nascita di Venere” e della “Primavera”, infatti, non solo fu allievo di Filippo Lippi ma anche amico e collega di Filippino.

La Madonna col Bambino e Due Angeli di Filippo Lippi è conservata nella sala 8 di Filippo Lippi.

Dettaglio della Madonna e uno degli angeli
Dettaglio della Madonna, la sua dolcezza e veli ed uno degli angeli che guarda verso chi guarda il dipinto