enesitru

Sala 15 – Leonardo

La sala è famosa perchè espone le opere giovanili del grande Leonardo da Vinci, prima che si trasferisse a Milano nel 1482 alla corte del Duca Ludovico il Moro.

Il grande artista scienziato inizia il suo apprendistato nella bottega del Verrocchio. Proprio in questa sala troviamo un’opera risalente a questo periodo: il Battesimo di Cristo (1470-1475 circa). Eseguito in gran parte dal maestro Verrocchio, il giovane Leonardo dipinse sicuramente la testa dell’angelo di sinistra e il paesaggio. In queste parti, infatti, si nota una differenza stilistica rispetto al resto del dipinto che fanno pensare a un intervento esterno. E’ soprattutto il paesaggio “sfumato” a ricordarci lo stile di Leonardo, a quei tempi poco pù che ventenne.

Lo stile del geniale artista si nota ancor più nella splendida Annunciazione (1472 circa), in cui la sua attenzione scientifica verso i fenomeni naturali si esprime nella descrizione dettagliata delle ali dell’angelo, dipinte come fossero quelle di un vero uccello, oppure nel fantastico paesaggio retrostante.

Altra opera interessantissima è l’Adorazione dei Magi (1481) che, sebbene incompiuta, ci fa ben riflettere sull’intensità emotiva, sull’espressione dei sentimenti e sulla tecnica disegnativa del maestro. L’opera è ora in corso di restauro e non è visibile.

Nella stessa sala, oltre alle opere di Leonardo, si trovano anche lavori di altri importanti maestri attivi tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo: Perugino (da notare la splendida Pietà, del 1493-1494), Luca Signorelli, Lorenzo di Credi e il fantasioso Piero di Cosimo.