enesitru

Sale 5/6 – Il Gotico Internazionale

new-hall-6-monaco

La sala del Gotico internazionale ci introduce a quel linguaggio pittorico raffinato chiamato anche “gotico cortese o fiammeggiante”. Sviluppatosi a cavallo tra la fine del Trecento e gli inzi del Quattrocento, questo stile rappresentava il gusto elegante e fiabesco delle corti, con figure sofisticate, spesso allungate, vestite di abiti ricchi e in pose cortesi.

Un’opera per comprendere questo stile è l’Adorazione dei Magi di Gentile da Fabriano del 1423.
Quest’opera con una magniloquente cornice dorata intagliata fu commissionata da Palla Strozzi, nemico dei Medici e l’uomo più ricco di Firenze secondo il censimento del 1427.
L’opera esprime al meglio l’estetica “cortese”, con le sue decorazioni , i dettagli dei sontuosi tessuti e dei paramenti dei cavalli e la sua atmosfera raffinata.

Altro artista importante per capire il gotico cosiddetto“fiammeggiante” è Lorenzo Monaco. L’artista era un frate e nella sua stupefacente Incoronazione della Vergine del 1414, più che esprimere il fasto delle corti esprime il fasto divino utilizzando colori brillanti e descrivendo le figure e i dettagli in maniera minuziosa.

A Firenze nel frattempo stava “sbocciando” il nuovo stile rinascimentale. Il gotico internazionale non scomparve però improvvisamente, anzi per diversi anni condivise il terreno con il neonato Rinascimento.